unbox

si chiama black-box il metodo per testare un programma per computer, ma può andare bene per tutto, anche per una lavatrice.

_robertoferraris

immaginiamo il sistema come una scatola-nera, qualcosa di chiuso, impenetrabile. lo immaginiamo così perché ne esaminiamo il funzionamento senza volerne, e doverne, capire il comportamento interno, profondo. sappiamo cosa facciamo entrare nella black-box e sappiamo cosa dovrebbe uscirne e lo confrontiamo con cosa esce realmente. in una lavatrice inseriamo i panni sporchi, il detersivo, l’ammorbidente; premiamo un tasto; attendiamo il segnale di fine e poi verifichiamo che i panni siano puliti come ci aspetteremmo, se è così funziona, altrimenti no, non funziona e non ci interessa scoprirne, saperne i perché ed i percome, è un compito di qualcun altro farlo. ad un certo lo troviamo trascurabile

20161110_20480120161110_20482520161110_23262620161110_20491920161112_15244320161110_21141120161111_00083620161110_21275720161110_20535620161111_00264820161114_14535420161114_15482520161110_205229

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s